Features Overview

Sbucciando un’arancia colpisce infatti il profumo della buccia; nella buccia sono presenti degli oli essenziali contenuti in piccoli contenitori che durante lo sbucciamento “esplodono”, liberano gli oli essenziali che iniziano ad emanare aromi: questi sono prodotti da terpeni la cui produzione è favorita dall’esposizione dell’acido ascorbico al sole.
 

OLIO ESSENZIALE D'ARANCIA

L’olio essenziale d’arancia (a differenza di quello del limone) è anche molto dolce e quindi rasserenante. Nelle pratiche fisioterapiche viene utilizzato come tintura madre o macerato glicerico per combattere l’insonnia.

ESSENZE AGLI AGRUMI

L’olio essenziale di arancio è inoltre una delle sostanze maggiormente utilizzate nell’industria profumiera per la preparazione di essenze destinate alla profumazione sia della persona, sia ambientale.

 

PROFUMI E COLOGNE

Oltre ai frutti dell’arancio possono essere impiegati anche i fiori (denominati “zagare” che fanno la propria comparsa sull’albero tra aprile e maggio.

Poichè emana un aroma gradevole e deciso, l’essenza di zagara trova largo impiego in campo cosmetico per la preparazione di profumi e colonie e nell’industria dolciaria per la preparazione di marmellate e miele aromatizzati.